Un giro in vespetta nei castagneti

Gli ospiti della R.S.A ” Padre Giuseppe Moscati” hanno festeggiato l’arrivo dell’autunno.

Tra i caldi colori delle foglie, i primi freddi, zucche e castagne, si è svolta la festa che rientra nell’ambito delle cosiddette “iniziative tematiche”.

Festeggiare le stagioni è utile non solo per il miglioramento dell’orientamento temporo-spaziale, ma anche per la stimolazione multisensoriale, che passa attraverso l’olfatto, la vista, l’udito, il tatto e il gusto.

Nel giardino della struttura, al fine di godere oltre che dell’allegria della festa, anche delle ultime giornate tiepide che la stagione ancora consente, abbiamo ospitato un’esposizione di vespette e moto a tre ruote, che hanno fatto parte della quotidianità della maggior parte dei nostri ospiti, riproducendo il tipico scenario della raccolta delle castagne.

Attraverso giochi, balli, canti e poesie a tema, gli ospiti hanno potuto riassaporare e gustare i prodotti dell’autunno.

Potrebbero interessarti:

Sanità regionale Emergenza Covid, la rete territoriale delle strutture accreditate a supporto degli ospedali.

Le misure di sicurezza adottate per assistere 3000 pazienti che altrimenti intaserebbero gli ospedali La rete delle strutture private accreditate col Servizio sanitario regionale è al lavoro per garantire standard di qualità e sicurezza durante l’emergenza Coronavirus. Con le scorte di mascherine e altri dispositivi si riuscirà a fronteggiare l’emergenza fino a maggio, ma si …

Nonni in… bellezza

Si dice che i dettagli facciano la differenza… Niente di più vero… E’ stato così per la RSA Mottafollone che, in occasione della festa dei Nonni, ha trasformato il Laboratorio di terapia occupazionale in un piacevole salone di bellezza per il benessere del corpo e della mente, come recita l’insegna sulla porta. L’atmosfera che si …

“A FARSA” recita in vernacolo

Il Carnevale è la festa più divertente dell’anno e un tempo lo era molto più di oggi. Si parla del Carnevale dei nostri nonni, quello del bel tempo passato, quello dove dire  Carnevale significava dire “farsa”, cioè una  recita  in vernacolo condita  da una miriade di battute dialettali che si riferiscono a modi di dire …