In occasione del brindisi natalizio, il 19 Dicembre, l’RSA di Spezzano è stata coinvolta nelle tappe della rassegna del coro “Voci di Pace”, seguita da un momento di preghiera. Un pomeriggio di forte emozione, in cui oltre alla presenza dei volontari della parrocchia, il coro ha allietato tutti gli utenti, in un clima magico, condiviso dai familiari e dalle persone del territorio, che hanno assistito anche alla benedizione del Bambinello Gesù.

Un Natale magico, di solidarietà e positività, che “strappa” un sorriso e scalda il cuore dei più fragili.

In vista del periodo natalizio, c’é stato grande entusiasmo da parte degli ospiti della struttura, che hanno realizzato piccoli oggetti artigianali, addobbi e gadget, con la tecnica mixed-media, rientrante nel progetto “l ‘Arte che Cura”.

Un’attività divertente diventa “terapia occupazionale”, per ravvivare le giornate degli ospiti e mantenere le abilità residue.

 Le giornate di Dicembre sono trascorse colorando, ritagliando ed incollando le stoffe per realizzare gli originali addobbi dell’albero di Natale ed i sacchettini profumati. Momenti in cui si sono condivisi racconti, risate, divertimento e festeggiamenti vari. È stato anche avviato il “laboratorio di cucina” natalizio, molto richiesto dalle ospiti del posto, che hanno preparato con l’aiuto dello staff riabilitativo, i dolci tipici della tradizione.

Potrebbero interessarti:

Pasqua tra ricordi e tradizioni

Anche in occasione della Santa Pasqua si è creata un’atmosfera accogliente e familiare, che potesse trasmettere serenità agli ospiti della struttura. Durante la Quaresima si è vissuto un percorso di preparazione spirituale ma anche di stimolazione, attraverso la realizzazione di lavori manuali e la preparazione di pietanze tipiche pasquali.  I racconti, le reminiscenze, le tradizioni …

Mostra fotografica – R.S.A. Madonna di Porto

Il Presepe Vivente nasce come evento unico ed originale che ha coinvolto tutti gli ospiti presenti, le loro famiglie, il personale assistenziale e i volontari che, dall’esterno, hanno collaborato nel reperimento di materiale utile per la buona riuscita. Gli anziani sono stati i veri protagonisti della manifestazione; attraverso la loro personale partecipazione si è potuto …